Giochi d’aula per la formazione

52 Carte Foto e 52 carte Illustrazioni

Ritrovare delle idee nella memoria di lungo termine, stimolare la creatività, discutere, condividere delle nozioni, liberare la parola…

L’immagine è un telegramma indirizzato alla mente !

Il concetto di “52 CARTE FOTO”, sviluppato da Glenn Hugues et Thiagi e più conosciuto come “photojolts®”

Il concetto di “jolt” potrebbe essere tradotto in italiano con la parola “scossa”, come quella che si sente quando si tocca un filo elettrico.

Conosciuto anche come “fotolinguaggio”, il photojolt è un’attività di formazione molto breve che, a partire di una serie di fotografie, provoca una riflessione intensa da parte dei partecipanti e puo’ far scaturire delle idee, dei sentimenti, delle emozioni, delle riflessioni o servire come base di discussione.

Un manuale descrive 25 differenti jolts possibili quindi, 25 modi diversi per giocare con lo stesso mazzo di carte.

Simili alle carte foto, esistono dei mazzi di “52 CARTE ILLUSTRAZIONI”, che contengono disegni di personaggi e si possono usare allo stesso modo descritto nel manuale delle carte foto.

Formato bridge (9 x 6 cm) – 35,00 €

Formato cartolina (15 x 9 cm) – 39,00 €

ESEMPI DI CARTE-FOTO

gioco d'aula

Formato bridge (9 x 6 cm) – 35,00 €

Formato cartolina (15 x 9 cm) – 39,00 €

ESEMPI DI CARTE-ILLUSTRAZIONI

Disponibile in francese

Traduzione in corso

MANUALE DI UTILIZZO

Formato A5   –   Prezzo 15,00 €

Questo manuale descrive le diverse maniere di animare in modo efficace le Carte Foto e le Carte Illustrazioni.

Il manuale contiene delle schede tecniche che descrivono i 25 modi di giocare e precisano l’obiettivo, il numero di partecipanti, la durata, e le modalità pratiche di animazione. 

ALCUNI DEI 25 MODI DI GIOCARE

  • Sviluppare il lavoro cooperativo e l’ascolto reciproco.
  • Attivare una sequenza di una conferenza o di una formazione.
  • Cercare l’essenza di una situazione o di un soggetto.
  • Diventare consapevoli dei propri successi passati, per costruire i successi di domani.
  • Identificare i cambiamenti in un ambiente complesso.
  • Sviluppare un senso di osservazione dei dettagli.
  • Guardare una situazione attraverso gli occhi di qualcun altro.
  • Utilizzare metafore per identificare i fattori di successo.
  • Sviluppare la capacità di porre domande.
  • Osservare come lavora un team quando la comunicazione è limitata.
  • Ricordare con precisione i dettagli di un evento.